Canelli

La città si trova nella parte Sud della provincia di Asti, ai confini con il Cuneese. Attraversata dal fiume Belbo, affluente sul Tanaro, insiste su un territorio collinare con altitudini varianti tra i 150 e i 500 metri sul livello del mare.
La città di Canelli ha origini antichissime. Tracce di primi insediamenti risalgono già all'epoca preistorica. I primi abitatori provenivano dalla vicina Liguria, successivamente, in epoca romana, si sviluppò un primo centro urbano di una certa importanza, attorniato da fondi agricoli dove già si coltivava la vite. Dopo una lunga decadenza, Canelli rifiorì a partire dall'Alto Medio Evo. Le sue fortune iniziano tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo, con lo sviluppo dell'industria legata al Moscato d'Asti e all'Asti Spumante, ancora oggi tra le principali risolse della città. Non dimentichiamoci infatti che proprio a Canelli, oltre 150 anni fa, negli stabilimenti della Gancia è nato il primo spumante italiano.