A MAGGIO NEL CASTELLO DI COSTIGLIOLE D’ASTI TORNA 3iC, LA SCUOLA DI WINE & FOOD PER PROFESSIONISTI INTERNAZIONALI

6-8 maggio Castello di  Costigliole D’Asti

DOPO IL SUCCESSO DELLA PRIMA EDIZIONE, SI RICONFERMA PER IL 2019 IL CORSO REALIZZATO DALLO SCRITTORE DI VINO IAN D’AGATA INSIEME AL CONSORZIO BARBERA D’ASTI E VINI DEL MONFERRATO

 

Torna in Piemonte nel mese di maggio, Indigena, il wine festival che Ian D’Agata, il pluripremiato autore di Native Wine Grapes of Italy, ha inaugurato lo scorso anno in Piemonte grazie alla partnership con il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato.

Le sale del Castello di Barolo e del Castello di Costigliole d’Asti che rappresentano nel territorio Unesco l’epicentro delle due grandi denominazioni piemontesi, il Barolo e la Barbera d’Asti, nell’arco di quasi dieci giorni ospiteranno un ricco programma di eventi, degustazioni, conferenze, masterclass, promozione e didattica di alto livello. E si ripeterà,  dopo l’intenso World Tour che ha visto i vini del Monferrato protagonisti nelle principali città del mondo, l’appuntamento promosso dal Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato presso il Castello di Costigliole D’Asti: il Corso 3iC (Italian and International Indigenous Center for wine and food studies).

Per tre giorni il Castello di Costigliole d’Asti” commenta il Presidente del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato “tornerà ad essere luogo di studio per professionisti di tutto il mondo delle uve autoctone e dei grandi vini di eccellenza dei nostri produttori del Monferrato. Le attività di incoming sul territorio sono speculari e integrative a quelle svolte all’estero dal Consorzio: prima con missioni, masterclass, ed eventi abbiamo portato i nostri vini nelle Repubbliche Baltiche, in Danimarca, Svezia, Cina e Usa. E ora invitiamo i migliori di coloro che hanno partecipato alle  missioni estere in Monferrato, per conoscere direttamente i nostri grandi produttori, e approfondire la conoscenza dei vini, dei paesaggi e della cultura enogastronomica del nostro splendido territorio”.

La nuova scuola per il wine&food, ideata da Ian D’Agata con il Consorzio, mira a preparare professionisti internazionali da tutto il mondo alla conoscenza delle uve autoctone, dei grandi vini e dei prodotti food d’eccellenza del territorio, attraverso lezioni teoriche, degustazioni e interventi di relatori d’eccellenza: professori e professionisti di alto livello, produttori, enologi e tecnici, ma anche tour del territorio e visite a vigne e cantine del Monferrato. Il tutto, per prepararsi all’esame finale, che permette di conseguire la certificazione di Piedmont Specialist, primo degli step necessari a diventare un Italian Specialist del settore wine & food.

L’edizione 2019 del corso, in programma dal 6 all’8 maggio presso il Castello di Costigliole d’Asti, a causa dei posti limitati non è riuscita a far fronte alle centinaia di richieste di iscrizione che sono arrivate da tutto il mondo e solo 20 fortunati – giovani sommelier, importatori, educatori – avranno accesso al corso e all’esame.

Questa seconda edizione, vede anche importanti sviluppi strategici all’interno della Scuola e del Corso: innanzitutto, ulteriori 10 professionisti, che hanno già precedentemente collaborato alla promozione dei vini italiani, avranno accesso ad un corso di livello più alto: gli “Educator”. Questo consentirà di certificare ambasciatori dei vini del Monferrato nel mondo, che a loro volta potranno organizzare corsi 3iC nelle loro città di riferimento, dagli Usa all’Asia all’Europa. Inoltre, in questa seconda edizione, verrà presentato da Michele Longo (co-editor Hugh Johnson Pocket Guide)  il progetto del primo volume monografico di 3iC, interamente dedicato al Monferrato che tradotto in inglese e cinese darà un ulteriore importante strumento per lo studio e la promozione delle denominazioni del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.