“BARBERA D’ASTI JAZZ FESTIVAL” A VINISSAGE

WINE BAR E MUSICA LIVE NEL CORTILE DI PALAZZO ALFIERI IL 19 E 20 MAGGIO
Tra i musicisti che si esibiranno, Claudio Chiara della Paolo Conte Orchestra

Barbera d’Asti e vini del Monferrato bio protagonisti a Vinissage, rassegna di vini biologici e biodinamici che si svolge il 19 e 20 maggio 2018 nei palazzi storici di Asti.

Palazzo Alfieri apre le porte e il suo cortile storico per divenire palcoscenico di grandi vini e musica, in occasione del Barbera d’Asti Jazz Festival, due giorni di brindisi e ascolto di brani live del migliore repertorio jazzistico italiano e internazionale. Il 19 e 20 maggio le produzioni biologiche e biodinamiche sposano la grande musica d’ascolto in un wine bar all’aperto, nella suggestiva cornice dello storico palazzo dove abitò il celebre poeta e drammaturgo Vittorio Alfieri. I pregiati vini bio del Monferrato si potranno degustare ascoltando alcuni dei più bravi e acclamati jazzisti della scena nazionale, come Claudio Chiara, musicista e storico componente della Paolo Conte Orchestra.

Sabato 19 maggio, a partire dalle ore 21 si esibirà il Combo Jazz Quartet. Domenica 20 maggio, a partire dalle ore 19 il Claudio Chiara quartet. Durante le due serate, entrambe a ingresso libero, ci sarà la possibilità di cenare alla Biosteria allestita nel cortile.

Inoltre, venerdì 18 maggio, in occasione della Cena di Gala Bio, i vini bio del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato accompagneranno l‘evento d’apertura della rassegna. La cena, che si svolge all’Istituto Alberghiero di via Asinari ad Asti, sarà preparata dagli allievi della Scuola e ci sarà anche un ‘piatto d’autore’ dello chef stellato Walter Ferretto del Cascinalenuovo di Isola d’Asti. (Posti limitati – costo della cena 40 euro vini bio inclusi – prenotazioni tel. 329 2284049)

Il nostro grande patrimonio vitivinicolo – dice il presidente del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e presidente di ‘Piemonte Lando of Perfection’, Filippo Mobrici con le denominazioni tutelate e i suoi vitigni storici e autoctoni, sono il fulcro di questa nuova edizione di una rassegna unica nel suo genere, che mette Asti al centro del suo territorio di produzione. I vini nobili del Monferrato e la Barbera d’Asti giocano un ruolo fondamentale in Piemonte. Sono tra i più rappresentativi, i più prodotti ed esportati e ora si stanno affacciando al mondo del bio, nuova frontiera e trend in espansione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.