Nel mese di luglio 15 importanti critici internazionali saranno ospitati nei territori della Barbera d’Asti DOCG per degustazioni, visite nelle cantine e incontri con i produttori.

Il Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ospiterà dall’11 al 13 luglio, nei territori vinicoli del Monferrato, 15 esperti del settore enogastronomico, provenienti da tutto il mondo. L’incoming, frutto della collaborazione tra il Consorzio e il “Progetto Vino” del Festival Collisioni, curato da Ian D’Agata, scrittore ed esperto di vini, si propone di presentare la ricchezza del patrimonio vitivinicolo del Monferrato attraverso un ampio programma di degustazioni, seminari, visite in cantina e incontri coi produttori.

All’iniziativa, dedicata ad un gruppo di 15 giornalisti ed operatori del settore, prenderanno parte ospiti del calibro di Michael Apstein (USA) critico e scrittore pluripremiato da riconoscimenti internazionali, Bhatia Gurvinder (Canada) redattore per Quench Magazine, la maggiore rivista canadese di food & beverage e Tushar Borah (UAE) sommelier del più lussuoso hotel al mondo a Dubai.

L’educational tour avrà inizio martedì 11 luglio a Costigliole d’Asti con una degustazione tra i vigneti unita a un seminario. L’approfondimento sarà a cura di Ian D’Agata e Michele Longo e verterà sulla zonazione e sui diversi terreni del Monferrato. Seguirà ancora una presentazione delle etichette di Barbera d’Asti docg e dei vini autoctoni del territorio condotta dai produttori. Mercoledì 12 luglio, giornalisti ed operatori si trasferiranno a Vinchio per una giornata dedicata alla denominazione Nizza docg. L’ultima tappa, quella del 13 luglio, vedrà infine protagoniste Castagnole Monferrato e il Ruché docg attraverso visite in azienda e degustazioni.


Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha partecipato all’evento “Barolo & Friends”in Danimarca per promuovere la Barbera d’Asti docg.

Si è da poco conclusa con grande successo la master class dedicata alla Barbera d’Asti docg, organizzata dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato in occasione della nona edizione del “Barolo & Friends Event”di Copenhagen.

La Danimarca rappresenta una meta strategica per il vino piemontese: l’Italia è primo paese per la vendita di vini sia in volumi che in valore, con un distacco dai vini francesi sempre in aumento. Inoltre, i consumi di vino di qualità del pubblico danese sono elevati e in continua crescita: la Danimarca è, infatti, per il Piemonte il paese dei consumatori più importanti, che amano l’eccellenza e il made in Italy, sono competenti, curiosi e vantano un’elevata capacità di spesa.

Il “Barolo & Friends Event” di Copenhagen, evento ideato dal Consorzio di promozione Vini del Piemonte, si è svolto presso il prestigioso e celebre Palazzo della Borsa nel cuore della città. Il programma si è articolato in diverse sessioni e ha coinvolto professionisti (importatori, distributori, enoteche, wineshop, ristoratori, sommelier, etc.), giornalisti del settore e il pubblico, con la partecipazione di circa 1000 persone in totale. La Barbera d’Asti docg è stata protagonista di una master class rivolta agli operatori per presentare le diverse espressioni di questo vitigno, dalla versione più fresca e immediata a quella più complessa e longeva


La Barbera d’Asti e i vini del Monferrato incontreranno il pubblico torinese nella splendida location dell’Hotel Principi di Piemonte.

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato si prepara ad un fine settimana all’insegna delle degustazioni con l’evento I Migliori Vini Italiani di Luca Maroni. Dal 9 all’11 Giugno nel Salone delle Feste dell’Hotel Principi di Piemonte di Torino il Consorzio sarà presente con un banco d’assaggio per promuovere le Barbera d’Asti docg e le altre denominazioni tutelate.

L’evento sarà inaugurato da una speciale serata durante la quale saranno premiati i migliori vini delle regioni Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta, presentati da Luca Maroni e presenti nell’Annuario dei Migliori Vini Italiani, una delle guide di riferimento del settore, giunta alla sua 24a edizione. Al termine della premiazione, si apriranno i tre giorni di degustazione libera dedicata a tutti gli appassionati ed esperti del settore, per assaporare e conoscere da vicino i prodotti dell’eccellenza enologica italiana.

L’apertura al pubblico delle degustazioni di vini e assaggi gastronomici sarà a partire dalle ore 21,30 di Venerdì 9 giugno, per poi proseguire Sabato 10 giugno dalle ore 18.00 alle 24.00 e Domenica 11 Giugno dalle ore 17.00 alle 21.00. Ad accompagnare le note del vino durante i tre giorni di evento ci saranno piacevoli interventi musicali, che spazieranno dalla musica classica al jazz, al pop, ai ritmi brasiliani.

Ad arricchire il programma ci sarà una degustazione guidata da Luca Maroni sabato 10 alle 20,30 dedicata alla Barbera d’Asti docg nelle sue diverse espressioni, dalla versione più fresca e immediata a quella più complessa e longeva, per giungere alla massima espressione di questo vitigno.

 


Nuovo brand per il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha ottenuto il parere positivo del Comitato Vitivinicolo Regionale sulla modifica del disciplinare che regola la produzione della denominazione Monferrato d.o.c., ottenendo l’inserimento della tipologia Monferrato d.o.c.  Nebbiolo. Il risultato è di poter finalmente valorizzare e tutelare la tipologia Nebbiolo prodotta nell’area astigiana e alessandrina, consentendo di indicare ed evidenziare il nome del vitigno in etichetta.

Il Consorzio, a partire da fine 2016, ha portato avanti numerosi incontri tra produttori consorziati, coinvolto le organizzazioni professionali e associazioni di produttori in vari steps, arrivando ad approvare nell’Assemblea dei Soci l’attuale proposta di disciplinare. Un iter di modifica che è stato sostenuto da un fondamentale lavoro di raccolta delle firme dei produttori. E’ stato conservato sostanzialmente l’impianto originario del disciplinare, mantenendo invariata la zona di produzione che comprende 118 Comuni della Provincia di Asti e 113 Comuni di quella di Alessandria. La principale novità consiste nell’ inserimento di una nuova tipologia con indicazione di vitigno: il ‘Monferrato Nebbiolo’. Inoltre è prevista l’introduzione in esclusiva della menzione ‘Superiore’.

Grande soddisfazione per l’approvazione della variazione del disciplinare è stata espressa dal Presidente del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, Filippo Mobrici, che ha commentato così il via libera del Comitato Vitivinicolo Regionale: “Uno degli obiettivi primari del Consorzio è creare le condizioni ideali affinché i viticoltori abbiano un’adeguata remunerazione, condizione necessaria per la salvaguardia delle nostre colline patrimonio Unesco. L’inserimento della tipologia ‘Monferrato Nebbiolo’ va in questa direzione ed è il risultato di un  importante lavoro di concertazione sul territorio, grazie al sostegno di Regione Piemonte, ICQRF – Ispettorato Centrale Repressione Frodi, organizzazioni professionali, associazioni di produttori, enti di ricerca presenti sul territorio piemontese (Università degli Studi di Torino, Università del Piemonte Orientale, CREA – Asti, CNR – Grugliasco). Ora ci aspettiamo un supporto anche da parte delle istituzioni per far crescere l’importanza di questa denominazione e trasformarla in un’opportunità di crescita per l’intera filiera vitivinicola piemontese”.

 


Confermato per il triennio 2017-2019.

Filippo Mobrici è stato rieletto presidente del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato.  Lo ha eletto all’unanimità il Consiglio di amministrazione appena insediato. Il secondo mandato lo vedrà in carica per i prossimi tre anni fino al 2019. Al suo fianco nel ruolo di vicepresidenti confermati Stefano Chiarlo (Michele Chiarlo Azienda Vitivinicola) e Lorenzo Giordano (Cantina sociale di Vinchio e Vaglio Serra)

Agronomo, 50 anni, due figli, Mobrici è il responsabile viticolo dei poderi della Bersano, storica azienda con sede a Nizza Monferrato, di cui gestisce con attenzione all’ambiente e alla conservazione del paesaggio, un patrimonio unico di terre e vigneti.

E’ stato riconfermato anche il consiglio di amministrazione che guiderà l’ente fino al 2019. Insieme al presidente e ai due vice, i consiglieri eletti sono: Giulio BAVA (Bava Azienda Vitivinicola), Luigi BERSANO (MGM Mondo del Vino), Gianni BERTOLINO (Tenuta Olim Bauda), Pietro BRILLADO (Cantina Sociale di Mombercelli), Daniele CHIAPPONE       (Erede di Chiappone Armando), Giovanni CHIARLE (Cantina di Nizza), Roberto COPPO (Coppo S.r.l.), Luigi DEZZANI (Dezzani S.r.l.), Luca FERRARIS (Ferraris Agricola), Dante GARRONE (Garrone Evasio & Figlio Azienda Agricola), Enzo GERBI (Cantina Sociale Barbera dei Sei Castelli), Giorgio GOZZELINO(Cascina Castlet), Marcello MAGGIORA (Cantina Sociale dei Castagnole Monferrato), Polidoro MARABESE EVASIO (Cantina Sociale di Maranzana), Massimo MARASSO (F.lli Martini Secondo Luigi), Giovanni MARCHISIO (Manfredi A. & C.), Roberto OLIVIERI (Pico Maccario), Elio PESCARMONA (Tre Secoli), Stefano RICAGNO (Vecchia Cantina Sociale di Alice Bel Colle), Sergio ROSSOTTO (Terre dei Santi), Enrico ROVERO (Rovero F.lli s.s. Agricola), Alessandro TARTAGLINO (Tartaglino Alessandro Azienda Agricola).

Il collegio sindacale è composto dal presidente Giorgio Giuseppe Rosso e da Francesco Ferrero e Fabio Pesenti in qualità di sindaci effettivi.

 


Prima tappa ad Amsterdam oggi, poi Montreux dal 26 Aprile al 1 Maggio per una promozione dei vini del Consorzio sempre più internazionale.

Sono due gli appuntamenti all’estero in cui è impegnato il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato in questi giorni. Il primo, interamente dedicato alla promozione della Barbera d’Asti, si è appena concluso presso l’Hotel Casa 400 di Amsterdam. Si tratta di un’iniziativa organizzata dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, in collaborazione con I Vini del Piemonte, per presentare agli operatori del settore olandesi una delle denominazioni più diffuse e più importanti del Piemonte. E’ stata molto apprezzata dai 50 operatori trade olandesi presenti la Master Class tenuta dal giornalista ed esperto di vini italiani Fred Nijhuis dedicata alle tre tipologie di Barbera d’Asti (base, Superiore e Superiore Nizza). A seguire è stato allestito un banco d’assaggio per dare la possibilità agli operatori di continuare a degustare e interagire con i produttori.

Produttori partecipanti all’evento “My Name is Barbera” – Amsterdam:

  • Agostino Pavia e Figli – Agliano Terme (AT)
  • Bianco Angelo e Figlio – Agliano Terme (AT)
  • Cantina di Nizza – Nizza Monferrato (AT)
  • Cascina Gilli – Castelnuovo Don Bosco (AT)
  • Franco Mondo – San Marzano Oliveto (AT)
  • Garesio – Serralunga d’Alba (CN)
  • La Carlina – Grinzane Cavour (CN)
  • Moretti Adimari – Isola d’Asti (AT)
  • Silvia Castagnero – Agliano Terme (AT)
  • Tenuta Montemagno – Montemagno (AT)
  • Villa Giada – Canelli (AT)

Il tour mondiale della Barbera prosegue anche in Svizzera dal 26 Aprile al 1 maggio. Il Consorzio sarà, infatti, protagonista della 22° edizione di Arvinis, prestigiosa fiera svizzera dedicata ai vini di tutto il mondo. Quest’anno la Regione Piemonte sarà l’ospite d’onore dell’evento che si terrà per la prima volta al Centre de Congrès di Montreux. Sarà un’occasione importante per promuovere una terra straordinaria con paesaggi mozzafiato e un’antica vocazione per la viticoltura. Il Consorzio avrà a disposizione un’area in collaborazione con I Vini del Piemonte in cui le aziende associate aderenti si alterneranno nel corso dei sei giorni della manifestazione per presentare e servire in degustazione i loro vini ad un pubblico sicuramente importante per il nostro export.

Produttori partecipanti alla fiera di Arvinis – Montreux:

  • Cascina La Barbatella – Nizza Monferrato (AT)
  • Foglino – Castel Boglione (AT)
  • La Carlina – Grinzane Cavour (CN)
  • Moretti Adimari – Isola d’Asti (AT)
  • Pepe Rocco – San Marzano Oliveto (AT)
  • Preli – Acqui Terme (AL)
  • Riboli Marco – Sessame (AT)
  • Vigne dei Mastri – Costigliole d’Asti (AT)

Continua il sodalizio tra il Consorzio Barbera d’Asti e la città albese.

Dopo il Vinitaly di Verona, il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato sarà protagonista anche a «Vinum», la Fiera Nazionale di Alba, giunta alla sua 41° edizione.  Due week-end all’insegna del vino nella centrale Piazza Garibaldi di Alba, con oltre 50 etichette e 600 bottiglie, in rappresentanza di tutte le denominazioni tutelate dal nostro Consorzio.

 

PROGRAMMA DEL CONSORZIO BARBERA D’ASTI A VIMUN

22/23/24/25 | 29/30 APRILE / 1° MAGGIO 2017

Dalle 10.30 alle 20.00

Piazza Garibaldi – Alba (CN)

 

I vini in degustazione:

Barbera d’Asti DOCG

Ruchè Castagnole Monferrato DOCG

Albugnano DOC

Cortese dell’Alto Monferrato DOC

Dolcetto d’Asti DOC

Freisa d’Asti DOC

Malvasia di Castelnuovo Don Bosco DOC

Monferrato DOC

Piemonte DOC

 


Il tour mondiale della Barbera fa tappa in Italia all’evento internazionale Vinitaly, che si terrà a Verona dal 9 al 12 Aprile.

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato sarà presente nell’Area Regione Piemonte – Unioncamere – Piemonte Land of Perfection (Pad. 10, Pos H2/H3) con uno stand dedicato alla Barbera d’Asti docg, rinnovando così il proprio impegno al favore della denominazione che più contraddistingue il Monferrato. Lo spazio del Consorzio sarà caratterizzato da un grande banco di assaggio con più di 60 etichette di Barbera d’Asti docg in degustazione, per offrire al pubblico una panoramica sulle varie tipologie di Barbera d’Asti. Inoltre, il Consorzio ospiterà presso il proprio stand l’Associazione Produttori del Ruché per presentare il Ruché di Castagnole Monferrato docg e celebrare i 30 anni della denominazione. L’area espositiva sarà caratterizzata anche da alcuni tavoli per gli incontri con gli operatori.

Oltre alla presenza con uno spazio istituzionale, saranno due gli eventi del Consorzio in programma a Vinitaly. Lunedì 10 aprile dalle ore 11.00 alle ore 12.00 nello spazio Regione Piemonte (Pad. 10 area G2) ci sarà un seminario dedicato alla Barbera d’Asti tenuto da Hayley Black (USA – Wine Program Director presso il ristorante Tutta Bella di Seattle, specializzato in vino e cucina italiani. Membro di Vinitaly International Academy è iscritta ai corsi di certificazione del WSET) e Elise Vandenberg (USA – Sommelier certificata e capo sommelier per la Estiatorio Milos di Las Vegas. Ha un legame stretto con l’Italia, che ama visitare per degustare i vini locali, passione che ha approfondito diventando Wine Ambassador di Vinitaly International Academy). Il seminario sarà riservato ad operatori del mercato americano per presentare la piramide della Barbera: Piemonte doc Barbera, Barbera d’Asti docg e Barbera d’Asti docg Superiore.

Il Vinitaly sarà anche l’occasione per celebrare il 500° Anniversario del primo documento storico in cui compare la denominazione “Freisa”. Per tale occasione il Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato e il Consorzio del Freisa di Chieri hanno organizzato un evento Lunedì 10 aprile 2017 ore 15 nella Sala C – 1° piano del Padiglione 10 dal titolo “ 500 ANNI DI FREISA”. Parleranno di questo vitigno Vincenzo Gerbi, Docente di Scienze e Tecnologie alimentari dell’Università degli Studi di Torino;Anna Schneider, Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante – CNR; Vito Intini, Presidente ONAV – Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino; Antonello Maietta, Presidente AIS – Associazione Italiana Sommelier; Mario Fregoni, Docente di Viticoltura dell’Università Cattolica di Piacenza e Presidente dell’OIV – Organisation internationale de la Vigne et du Vin; Giuseppe Fassino, Direttore “La Corriera del Freisa” e “Italian Wine Travels”. Introduce Riccardo Porcellana, giornalista. Modera Giancarlo Montaldo, giornalista. Seguirà una degustazione guidata delle DOC Freisa di Chieri, Freisa d’Asti, Monferrato Freisa, Langhe Freisa e Colli Tortonesi Freisa.