FILIPPO MOBRICI RIELETTO PRESIDENTE DEL CONSORZIO BARBERA D’ASTI E VINI DEL MONFERRATO

Confermato per il triennio 2017-2019.

Filippo Mobrici è stato rieletto presidente del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato.  Lo ha eletto all’unanimità il Consiglio di amministrazione appena insediato. Il secondo mandato lo vedrà in carica per i prossimi tre anni fino al 2019. Al suo fianco nel ruolo di vicepresidenti confermati Stefano Chiarlo (Michele Chiarlo Azienda Vitivinicola) e Lorenzo Giordano (Cantina sociale di Vinchio e Vaglio Serra)

Agronomo, 50 anni, due figli, Mobrici è il responsabile viticolo dei poderi della Bersano, storica azienda con sede a Nizza Monferrato, di cui gestisce con attenzione all’ambiente e alla conservazione del paesaggio, un patrimonio unico di terre e vigneti.

E’ stato riconfermato anche il consiglio di amministrazione che guiderà l’ente fino al 2019. Insieme al presidente e ai due vice, i consiglieri eletti sono: Giulio BAVA (Bava Azienda Vitivinicola), Luigi BERSANO (MGM Mondo del Vino), Gianni BERTOLINO (Tenuta Olim Bauda), Pietro BRILLADO (Cantina Sociale di Mombercelli), Daniele CHIAPPONE       (Erede di Chiappone Armando), Giovanni CHIARLE (Cantina di Nizza), Roberto COPPO (Coppo S.r.l.), Luigi DEZZANI (Dezzani S.r.l.), Luca FERRARIS (Ferraris Agricola), Dante GARRONE (Garrone Evasio & Figlio Azienda Agricola), Enzo GERBI (Cantina Sociale Barbera dei Sei Castelli), Giorgio GOZZELINO(Cascina Castlet), Marcello MAGGIORA (Cantina Sociale dei Castagnole Monferrato), Polidoro MARABESE EVASIO (Cantina Sociale di Maranzana), Massimo MARASSO (F.lli Martini Secondo Luigi), Giovanni MARCHISIO (Manfredi A. & C.), Roberto OLIVIERI (Pico Maccario), Elio PESCARMONA (Tre Secoli), Stefano RICAGNO (Vecchia Cantina Sociale di Alice Bel Colle), Sergio ROSSOTTO (Terre dei Santi), Enrico ROVERO (Rovero F.lli s.s. Agricola), Alessandro TARTAGLINO (Tartaglino Alessandro Azienda Agricola).

Il collegio sindacale è composto dal presidente Giorgio Giuseppe Rosso e da Francesco Ferrero e Fabio Pesenti in qualità di sindaci effettivi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *