Attività

cinghialerosso__DSC3591Grazie ai poteri che l’attuale normativa comunitaria gli riconosce in materia di promozione, tutela e cura degli interessi generali, il Consorzio può oggi perseguire il proprio obiettivo principale: migliorare le condizioni della filiera vitivinicola, contribuendo così a preservare un territorio recentemente riconosciuto patrimonio universale dell’umanità da parte dell’Unesco.

Partendo da un nuovo nome e logo, scelti per dare risalto alla Barbera d’Asti, Denominazione capace di rappresentare tutto il territorio, si è strutturata una strategia finalizzata a far conoscere il Monferrato e le sue produzioni.

Riguardo alla tutela l’obiettivo è di offrire al consumatore la massima garanzia sui vini a Denominazione acquistati, da raggiungere per il tramite di una serie di controlli a livello internazionale, da realizzare sui prodotti commercializzati. Importante è anche l’attività di ricerca, tramite cui il Consorzio contribuisce ad accrescere la qualità dei vini tutelati. Sono due i progetti in corso, di cui uno rivolto alla lotta alla flavescenza dorata, e l’altro all’individuazione di un lievito autoctono su uve Barbera.