Le eccellenze del Monferrato si presentano alla grande ristorazione americana.

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato organizza un incoming per accogliere l’amministratore di un’importante società americana per presentargli le denominazioni del Monferrato e in particolare la Barbera d’Asti.

Dal 15 al 18 Settembre il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha organizzato un incoming per ospitare Dick Cattani dagli U.S.A., Amministratore Delegato di Restaurant Associates, azienda con sede a New York City che fornisce servizi di ristorazione di prima qualità a musei, centri artistici, ristoranti aziendali, strutture per l’istruzione, servizi di catering per eventi speciali a New York, Boston, Hartford, Atlanta, Washinngton DC, per citare le città principali.

L’iniziativa è stata realizzata nell’ambito delle azioni promozionali del Consorzio volte a consolidare la presenza delle denominazioni tutelate nei principali mercati internazionali, grazie ad una collaborazione con l’Agenzia di Formazione Colline Astigiane che ha fornito il contatto. Il Consorzio ha condotto Mr. Cattani e i suoi accompagnatori in un tour alla scoperta delle eccellenze enologiche del Monferrato, grazie al coinvolgimento delle aziende che hanno dato la disponibilità ad accoglierlo in cantina, per fargli assaggiare i vini e raccontargli la tradizione e passione che contraddistingue il loro lavoro.


“Gli Stati Uniti sono un mercato di riferimento per l’export dei vini piemontesi. E’stato importante aver trasmesso un’immagine autentica della cultura e delle tradizioni del Monferrato attraverso il vino – è il commento di Filippo Mobrici Presidente del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato – Con ogni degustazione i nostri ospiti americani hanno potuto conoscere diverse sfaccettature del nostro territorio e delle sue potenzialità. In questi giorni il Consorzio è stato impegnato su più fronti per promuovere le denominazioni del Monferrato, attraverso la partecipazione alla Douja d’Or nello spazio di Piemonte Land of Perfection e a Cheese di Bra insieme al Consorzio della Robiola di Roccaverano, a dimostrazione della forte consapevolezza che non dobbiamo trascurare nessuna opportunità e promuoverci a livello locale, nazionale e internazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *