IL MONFERRATO SI SVELA AGLI ESPERTI DELL’ ENOGASTRONOMIA INTERNAZIONALE

Nel mese di luglio 15 importanti critici internazionali saranno ospitati nei territori della Barbera d’Asti DOCG per degustazioni, visite nelle cantine e incontri con i produttori.

Il Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ospiterà dall’11 al 13 luglio, nei territori vinicoli del Monferrato, 15 esperti del settore enogastronomico, provenienti da tutto il mondo. L’incoming, frutto della collaborazione tra il Consorzio e il “Progetto Vino” del Festival Collisioni, curato da Ian D’Agata, scrittore ed esperto di vini, si propone di presentare la ricchezza del patrimonio vitivinicolo del Monferrato attraverso un ampio programma di degustazioni, seminari, visite in cantina e incontri coi produttori.

All’iniziativa, dedicata ad un gruppo di 15 giornalisti ed operatori del settore, prenderanno parte ospiti del calibro di Michael Apstein (USA) critico e scrittore pluripremiato da riconoscimenti internazionali, Bhatia Gurvinder (Canada) redattore per Quench Magazine, la maggiore rivista canadese di food & beverage e Tushar Borah (UAE) sommelier del più lussuoso hotel al mondo a Dubai.

L’educational tour avrà inizio martedì 11 luglio a Costigliole d’Asti con una degustazione tra i vigneti unita a un seminario. L’approfondimento sarà a cura di Ian D’Agata e Michele Longo e verterà sulla zonazione e sui diversi terreni del Monferrato. Seguirà ancora una presentazione delle etichette di Barbera d’Asti docg e dei vini autoctoni del territorio condotta dai produttori. Mercoledì 12 luglio, giornalisti ed operatori si trasferiranno a Vinchio per una giornata dedicata alla denominazione Nizza docg. L’ultima tappa, quella del 13 luglio, vedrà infine protagoniste Castagnole Monferrato e il Ruché docg attraverso visite in azienda e degustazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *